edizioni

Residenza 35 - Alexia Sarantopoulou / Ondina Quadri

DIALOGHI / RESIDENZE DELLE ARTI PERFORMATIVE A VILLA MANIN

Residenza 35
Villa Manin, Spazio Residenze
ALEXIA SARANTOPOULOU / ONDINA QUADRI (EL, IT)
22 settembre - 6 ottobre 2020
Emilio o sull’educazione

immagine grande per sito rid.jpg
Equipe in Residenza
Alexia Sarantopoulou
, regista e performer
Ondina Quadri, performer
Elena Bastogi, aiuto regista

La Residenza riunisce la regista e attrice greca Alexia Sarantopoulou e la performer Ondina Quadri in una ricerca che ha come ispirazione di partenza la lettura di Emilio o sull’educazione, uno studio sulla natura umana del filosofo, scrittore e compositore illuminista Jean-Jacques Rousseau. Scritto nel 1762, è un inno alla natura, all’uguaglianza e alla libertà.
Il filosofo, convinto della bontà innata dell’animo umano, rintraccia nell’avvento della società l’origine di ogni male, contrapponendo il concetto di natura a quello di cultura.
In Emilio, la natura e un presociale felice ed utopico, il luogo dell’uguaglianza e dell’autosufficienza.
Come educare il fanciullo in una società corrotta e corruttrice?
A contatto diretto con la natura, senza libri o precetti, allontanato dalla città e dagli sfarzi: nulla deve essere insegnato ad Emilio, ma tutto deve imparare da sé a contatto con l’ambiente.
Il lavoro creativo – un ibrido fra live concert e arti visive - riceve altre importanti ispirazioni nei Sei Racconti Morali di Eric Rohmer, le nature morte, le opere di Luigi Ontani, la pittura barocca, la musica e i racconti di Laurie Anderson, il pensiero di Donna Haraway.
La performance prende vita attraverso la creazione e la distruzione di tableaux vivants/nature morte, giocando con la distinzione tra organico e inorganico, vita e artificio, morto e vivo, organico e meccanico, animato e inanimato, oggetto naturale e oggetto artificiale, nel formarsi e sgretolarsi di immagini, che trasformeranno di volta in volta lo spazio scenico.

Alexia Sarantopoulou ha studiato sociologia all’università Panteion di Atene, danza al Laban Center di Londra e ha conseguito il master in Teoria dell’Architettura al Politecnico di Atene. Inizia a lavorare come attrice nel 2010 con la compagnia italiana Motus. Dal 2014 fa parte della compagnia teatrale greca Nova Melancholia. Vive e lavora come attrice e regista tra Roma e Atene.
Alexia Sarantopoulou e Ondina Quadri si incontrano inizialmente come attrici in Raffiche di Motus nel 2016. Nel 2018 collaborano nella performance Immagina un paesaggio eroico, di Nova Melancholia.
A maggio 2019 presentano a Cesena per la prima volta un primo studio su Emilio o sull’educazione di Jean Jacques Rousseau.

CSS Teatro stabile di innovazione del FVG
T. +39 0432 504765 info@cssudine.it

Immagini

script execution time: 0,095930099487305