Montagna, che spettacolo!

Teatro, danza e musica nei rifugi della Società Alpina Friulana in Alpi Carniche e Giulie con gli spettacoli del CSS


Montagna, che spettacolo!
è una rassegna di spettacoli ideata e organizzata dalla Società Alpina Friulana per l’estate 2021 nei suoi rifugi di proprietà sulle Alpi Carniche e Giulie con la collaborazione del CSS Teatro atabile di innovazione del FVG.
L’obiettivo è portare gli spettatori in quota per vivere eventi unici, esperienze visive, sensoriali, emotive, con spettacoli sostenibili e multimediali per adulti e bambini. Il progetto ha concorso al Bando Turismo della Regione FVG ed è sostenuto da Promoturismo e dalla Fondazione Friuli per le attività culturali.
Il CSS Teatro stabile di innovazione del FVG ha da subito accolto la proposta di collaborare all’ideazione della rassegna SAF in fase progettuale, coinvolgendo due suoi artisti, Francesco Collavino e Roberto Anglisani.

Al Rifugio Gilberti Soravito di Conca Prevala, gruppo del Monte Canin nelle Alpi Giulie, il danzatore Francesco Collavino conclude il 21 agosto una residenza d’artista per allestire la performance site specific Catastrofe con Dj set assieme alla musicista Giulia Tosi.
A Sella Nevea il 3 agosto Roberto Anglisani, porta il suo coinvolgente talento narrativo al Rifugio Divisione Julia con lo spettacolo teatrale Il sognatore tratto da un racconto di Ian McEwan.

Del progetto Montagna, che spettacolo! fanno parte anche alcuni video promozionali, che sono stati già diffusi sui social, e un documentario finale, che sarà presentato al termine della rassegna con le immagini degli spettacoli. “Nel titolo abbiamo voluto dare risalto al duplice spettacolo: quello portato dagli artisti e lo spettacolo della montagna in sé, la sua bellezza” ha spiegato il presidente SAF Enrico Brisighelli.

Il video spot La montagna come non l’hai mai vista vede come protagonista il danzatore Francesco Collavino e presenta gli artisti e i rifugi con le immagini girate da Carlo Della Vedova e montate da Paola Zoratti. “Uno straordinario biglietto da visita e un invito a salire sulle nostre montagne.” spiega ancora Brisighelli, “affinché resti una testimonianza della bellezza, della passione e dell’entusiasmo, dell’eccezionalità dei momenti, dei luoghi e delle persone: artisti, rifugisti, volontari e pubblico, gli appassionati della montagna e i neofiti, che non conoscono ancora le nostre terre alte e con questi eventi saranno motivati a scoprirle. Rimanendone estasiati, ne siamo convinti”.

La Società Alpina Friulana è una delle più antiche associazioni alpinistiche esistenti al mondo. Fondata nel 1874, ambientalista ante litteram, la SAF ha un eccezionale patrimonio culturale e storico, di cui i rifugi sono parte integrante. Tre si trovano nelle Alpi Giulie, riconosciute nel 2019 dall’Unesco come Riserva di Biosfera (MaB): Divisione Julia a Sella Nevea, Gilberti Soravito nel gruppo del Canin, Giacomo di Brazzà ai Piani del Montasio, mentre il rifugio Giovanni e Olinto Marinelli si trova nel gruppo del Monte Coglians, il più alto della regione, nelle Alpi Carniche. 

Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito ma è richiesta la prenotazione sul sito della Società Alpina Friulana alla pagina Eventi, al link: www.alpinafriulana.it/eventi 

Scopri i video:

Spot La montagna come non l’hai mai vista


Francesco Collavino in residenza sulle Alpi Giulie

Roberto Anglisani a Sella Nevea 



Informazioni
www.alpinafriulana.it

Immagini

script execution time: 0,04704213142395