Residenza 14
Renzo Carbonera

DIALOGHI / RESIDENZE DELLE ARTI PERFORMATIVE A VILLA MANIN

Residenza 14
Villa Manin, Spazio Residenze
20 febbraio - 3 marzo 2023
29 aprile - 3 maggio 2023
RENZO CARBONERA
about wilson

residenza the wilson project RID.jpg
Equipe in Residenza
Renzo Carbonera, regista
Alessandra Arcangeli, musicista e attrice
Tindaro Granata, action coach
Aaron Tewlende, Yonas Aregay, Maurizio Bousso, Germano Gentile, attori
Fabrizio Arcuri
, tutor

Residenza aperta al pubblico
27 febbraio 2023 
ore 18
Villa Manin, Aula Riunioni
, secondo piano della Barchessa di Levante
sopra la Sala delle carrozze (accesso dal corpo centrale di Villa Manin)
ingresso libero con prenotazione consigliata all'indirizzo email residenzevillamanin@cssudine.it

Definito “the theater’s poet of Black America” per aver dato voce a coloro che non venivano ascoltati, August Wilson (Pittsburgh, 27 aprile 1945 - Seattle, 2 ottobre 2005) è il più importante drammaturgo afroamericano del XX secolo.  Due volte vincitore del Premio Pulitzer (nel 1985 per il dramma “Fences”, e nel 1990 per il dramma ‘The Piano Lesson’), è una figura gigantesca nel panorama del teatro americano.

Scomparso nel 2005, ha lasciato un’eredità straordinaria, soprattutto con il suo American Century Cycle (Ciclo di Pittsburgh): una serie di 10 opere teatrali che offrono uno sguardo completo, decennio per decennio, sull’eredità e l’esperienza degli afroamericani nel corso del XX secolo, tra cui lo sfruttamento, la questione razziale, l’identità, la migrazione, la discriminazione.

Grazie al progetto Dialoghi Residenze delle arti performative a Villa Manin, una comunità di artisti italiani afro-discendenti, guidati dal regista Renzo Carbonera, si confronterà con alcuni testi estratti dal repertorio di August Wilson con l’obiettivo di studiarne sia l’opera che il contesto sociale e culturale in cui ha vissuto e lavorato: un universo popolato da storie e personaggi, problemi e valori, che ancora oggi ci riguarda da vicino e ci chiama a riflettere e ad agire nel nostro presente, sia a livello culturale che sociale.

La residenza di ricerca artistica About Wilson rientra tra le azioni del più ampio progetto The Wilson Project curato dal Centro di Produzione Teatrale La Piccionaia e realizzato grazie al sostegno del Consolato Generale USA di Milano, in collaborazione con i partner August Wilson Legacy LLC, Università degli Studi di Padova – DiSLL Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari, University of Pittsburgh – European Studies Center con il fine di diffondere la conoscenza e la comprensione della figura e dell’opera di August Wilson in Italia


Team creativo

Renzo Carbonera
regista e sceneggiatore. Ha scritto e diretto due cortometraggi. Il primo, “La penna di Hemingway” con Sergio Rubini, Cosimo Cinieri e Christiane Filangieri, presentato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2011 – sezione Giornate degli Autori, ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali in oltre 30 festival (tra cui Raindance, New Delhi, Milano, Naoussa, Clermont-Ferrand, Bari BiFest). Il secondo con protagonista Anita Kravos e Fabrizio Romagnoli, è stato presentato in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia 2014. Ha inoltre scritto e diretto 12 documentari per il cinema e la televisione, tutti distribuiti in sala o andati in onda sui principali network italiani ed europei. Le società di produzione con cui collabora come regista e sceneggiatore includono Fandango (Roma), 39 Films (Roma), Alpenway (Monaco di Baviera), Kiné (Bologna), EIKON Media (Berlino), Interzone Pictures (Amburgo), Laokoon Filmgroup (Budapest), Wide (Parigi).  Il suo primo film lungometraggio, “Resina”, girato in Trentino, grazie al sostegno di Rai Cinema e della Trentino Film Commission, vede come attori protagonisti Maria Roveran, Thierry Toscan e Jasmin Mairhofer. Il suo secondo film, ‘Takeaway’, con Libero De Rienzo, Carlotta Antonelli, Paolo Calabresi e Anna Ferruzzo, è uscito nelle sale italiane con Fandango e Rai Cinema nel 2022, è stato presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, in concorso ad Alice nella Città nel 2021 e candidato ai Globi d’Oro 2022. Takeaway é andato in onda in prima serata su Rai Movie ed é disponibile su Rai Play

Alessandra Arcangeli,
Attrice, cantante, e cantautrice in arte Hallyx, è un’artista romana, per metà cubana. Diplomata all’Accademia d’Arte Drammatica Silvio d’Amico. Ha cominciato a studiare teatro negli Stati Uniti. Ha partecipato a vari progetti teatrali con la regia di Antonio Latella, Michele Monetta, Francesco Manetti, Valentino Villa, Marta Gilmore ed altri. Tra le sue ultime esperienze lavorative, ha collaborato per la serie tv “The Swarm”, prodotta da Frank Doelger, con la regia di Barbara Eder; ed ha preso parte al progetto “Favole Blu”, per l’Ocean&Climate Village di UNESCO, a Venezia.

Yonas Aregay,
Classe 1992, nato da genitori eritrei a Roma, la sua identità artistico-teatrale (e forse umana) comincia a formarsi nel “Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli” del Teatro di Roma, dove il teatro è fatto da e per ragazzi, adulti, disabili, stranieri e tutte le categorie. Intraprende poi il suo percorso di studi a “L’Oltrarno” del Teatro della Toscana, dove incontra insegnanti provenienti da vari continenti. Torna a Roma, si destreggia tra il palco come attore, gli istituti scolastici come formatore e le sale prove come allievo. Tra i suoi “insegnanti” Ester Tatangelo, Frosini/Timpano e Dante Antonelli.

Maurizio Bousso
asce a Roma da mamma etiope e papà senegalese. Nel 2016 viene ammesso al Teatro Stabile di Genova diplomandosi nel 2019. Ottiene una parte nel film “Tolo Tolo”, di Checco Zalone ed è il protagonista del videoclip “Immigrato” che lancia il film. Nel 2022 è coprotagonista del film di Hleb Papou “Il Legionario” nel ruolo di Patrick, film premiato con il Pardo d’oro al Festival di Locarno 2021 per il miglior regista esordiente.

Germano Gentile,
nato in Brasile e cresciuto in Italia, a Rieti. È uno dei protagonisti nell’action drama Il legionario, opera prima di Hleb Papou, che ha raccolto riconoscimenti in vari festival europei, a cominciare da quello come miglior regista emergente a Locarno (dove il film ha debuttato nella sezione Cineasti del presente). coprotagonista, quand’era ancora allievo al Centro Sperimentale di Cinematografia, in un film pluripremiato Et in terra Pax di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini.

Aron Tewelde
Romano. Dopo gli studi al liceo classico, nel novembre 2018 si laurea presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico. Ha lavorato, tra gli altri, con i registi Danilo Zuliani (Kirikù un eroe piccolo piccolo), Valter Malosti (Cleopatràs), Giorgio Barberio Corsetti (Tiranno Edipo), Michele Monetta (Mask 3) e Silvio Peroni (Il mago di Oz). Al termine del percorso accademico viene selezionato dal corso di formazione “ANIMATERIA” sui linguaggi del teatro di figura condotto da Teatro Gioco Vita. Fa parte della compagnia Hombre Collettivo con cui vince il Premio Scenario Infanzia (2020) ed il premio della critica al Festival DirectionUnder30 (2021) con lo spettacolo “Casa Nostra”.

Tindaro Granata,
È direttore artistico di Situazione Drammatica, associazione culturale votata alla lettura dei testi di drammaturgia contemporanea italiana, con la quale ha ideato una rassegna teatrale chiamata IL COPIONE, per avvicinare lo spettatore alla lettura dei testi teatrali contemporanei. È direttore artistico di Proxima Res, associazione culturale di produzione e di formazione teatrale, con la particolare attenzione alla drammaturgia contemporanea italiana. L’associazione è formata da artisti e artiste tra i talenti più belli del Teatro italiano: Mariangela Granelli, Francesca Porrini, Caterina Carpio, Emiliano Masala, Ugo Fiore, Margherita Baldoni e Michele Panella. Da dicembre 2021 è direttore del Teatro Greco di Tindari, meraviglioso luogo sito nel Parco Archeologico di Tindari, con una capienza di 1.700 posti.

Residenze VillaManin solo loghi 2022-2024 CORRETTO.jpg

Immagini