Residenza 13
Compagnia Amendola - Malorni

DIALOGHI / RESIDENZE DELLE ARTI PERFORMATIVE A VILLA MANIN

Villa Manin, Spazio Residenze
8 - 15 febbraio 2023 - primo periodo
12 - 18 luglio - secondo periodo
COMPAGNIA AMENDOLA – MALORNI
Studio La Faglia

Dialoghi23_CompagniaAmendola_LaFaglia_068_AblD centrale per sito.JPG
Equipe in Residenza
Valerio Malorni, attore
Daniele Amendola, attore
Simone Amendola, regista
Rita Maffei, tutor

Residenza aperta al pubblico
15 febbraio 2023
Villa Manin, Spazio Residenze
ingresso libero con prenotazione consigliata all'indirizzo email residenzevillamanin@cssudine.it

A Dialoghi, la Compagnia Amendola – Malorni prosegue il suo progetto di studio e ricerca attorno a La Faille, testo dell’autrice francese Adèle Gascuel. L’incontro con questo testo, avvenuto quasi casualmente durante l’Ecole des Maîtres condotta da Davide Carnevali nel biennio 2020-2021, si è trasformato presto in innamoramento.

“A primo sguardo non avevamo ben capito la portata del copione, avevamo solo colto questi due personaggi un po’ alla maniera di Aspettando Godot, ma raccontati con una certa rabbia tutta anti-boomer. Facendo le prove invece ci siamo trovati davanti ad un meccanismo teatrale maturo, con argomenti e urgenze del presente (dal fallimento verso il pianeta, alla crisi del linguaggio e degli intellettuali) trattati da un’ottima penna, con grande dote di sintesi e ironia. Adèle Gascuel, l’autrice, è una trentenne che nel testo porta istanze che in Francia sono molto più prioritarie che in Italia. E quindi riesce, nella scrittura, ad essere corpo dolente e non testa pensante. Attraverso i due protagonisti, maschi alfa intenti a curare una ferita nella terra col cemento, Adèle va dentro ai temi con improvvisi lampi di genialità eludendo totalmente la retorica, e questo permette a noi di lavorare alla messa in scena con grande libertà, facendoci riscoprire gli elementi base del teatro, che ne sono il cuore, facendoci sentire tra persone che giocano allo stesso gioco.
Provare per il gusto di provare, scoprire i sottotesti, scandire il tempo, godersi i silenzi, ritrovare banalmente la seduzione del dialogo a teatro, i clown, la coppia comica, il sacro e il profano, il profano e il profano.
Riscoprire che fuori da quel campionato d’intelligenze affannate, da quella ruota del criceto in cui correvamo prima del covid, c'è ancora qualcosa da dire. E che lo si può dire addirittura senza volerlo dire, esce”
Amendola – Malorni

Team creativo

Simone Amendola Cineasta e drammaturgo. Nel 2001 grazie ad un premio pubblica il suo primo testo, Porta furba, portato in scena l’anno precedente. Dal 2004 gira raccontidi finzione e documentari, tra cui il pluripremiato Alisya nel paede delle meraviglie (Premio Ilaria Alpi 2010).
Nel 2013 realizza con Valerio Malorni lo spettacolo L’uomo nel diluvio L’uomo nel diluvio. Nel 2014 viene premiato al Solinas per la sceneggiatura della serie comica Imaya e nel 2016 il suo corto Zaza, Kurd vince il MigrArti e viene presentato al 73° Festival di Venezia.
Nel 2019 Editoria & Spettacolo raccoglie in volume i suoi testi e il lungometraggio Nessun Nome nei titoli di coda approda alla Festa del Cinema di Roma.

Valerio Malorni  Attore e autore. È parte delle compagnie Teatro delle Apparizioni e Amendola/Malorni. Recita in spettacoli e performance in Italia e all’estero, tra cui Metafisico Cabaret e Paradiso di Giorgio Barberio Corsetti.
Ha collaborato con Compagnia Frosini/Timpano, Areté Ensemble, La Bottega del Pane. Tra i suoi lavori, come autore, Con Chi e Lo Stato di Saluto. È parte del gruppo Mimesilab dell’Università di Roma Tre e collabora con la Casa dello Spettatore. Ritiene parte fondante del proprio percorso artistico l'attività con l'infanzia e in ambito sociale. Dal 2019 comincia a lavorare anche in film e serie tv, tra cui Imma Tataranni Romulus.

Daniele Amendola
Attore e pittore. Diplomatosi al “Centro Internazionale la Cometa” nel 2007 è membro dell’Actor Center di Michael Margotta dal 2009.
In teatro lavora negli anni con diversi protagonisti della scena contemporanea, tra cui Baracco, Rustioni, Natoli, BiancoFango.
Nel 2017 è Aldo Anacleti in Suburra-La serie, in cinema e tv lavora con Archibugi, Bellocchio, Comencini, Placido e Steven Zaillian (per la serie tratta dall’omonimo film “Il talento di Mr Ripley”). Nel 2014 scrive e dirige il corto teatrale “Mise en Place” con il quale vince il festival di corti “La corte della formica” 2014. Insegna recitazione e movimento scenico presso “La fabbrica Artistica” e il “Padiglione Ludwig”.

Diaolghi-Slide-1998x1080-2022 AGG residenze artistiche PIEDE.jpg

Immagini