Cervignano | Teatro Pasolini
17 dicembre 2022 ore  20:45

Intero 15,00 €
Ridotto 12,00 €
Studenti 8,00 €
vai alla biglietteria Pasolini
acquista biglietto su vivaticket

Cenerentola

locandina
anno
2022
testo
coreografia, regia, drammaturgia Jiří Bubeníček (dalle fiabe dei Fratelli Grimm)
interpreti
Cenerentola Veronica Galdo, Il principe Paolo Rizzo, La madre Beatrice Ciattini, Il padre Matteo Capetola, Le sorellastre Francesca Capurso, Matilde Di Ciolo, Gli uccellini Aldo Nolli, Niccolò Poggini, Gruppo donne Cristina Acri, Sofia Bonetti, Alice Catapano, Beatrice Ranieri, Gruppo uomini Matteo Capetola, Carmine Catalano, Mattia Luparelli, Voce recitante Laura Bandelloni
scene/luci
scene Jiří Bubeníček, Nadina Cojocaru
musiche
Sergej Prokof\\\\\\\\\\\\\\\'ev
e...
costumi Nadina Cojocaru
produzione
Compagnia Nuovo BallettO di ToscanA in co-produzione con Teatro del Maggio Musicale Fiorentino

Spettacolo realizzato in collaborazione con ERT Ente Regionale Teatrale – Circuito multidisciplinare del FVG / a.Artisti Associati - Gorizia

Il NUOVO BALLETTO DI TOSCANA, compagnia tra le maggiori del nostro panorama, affida a Jiri Bubenicek, già primo ballerino del Balletto di Amburgo e dell’Opera di Dresda e oggi coreografo di fama internazionale, la rilettura della fiaba di Cenerentola sulle intramontabili note di Sergei Prokofiev. Appuntamento sabato 17 dicembre al Teatro Pasolini di Cervignano, in collaborazione con ERT FVG e a.Artisti Associati.

Bubeníček per il suo remake della Cenerentola ha optato per la versione dei fratelli Grimm pubblicata nel 1812 con il titolo di Aschenputtel, sensibilmente diversa da quella indubbiamente più nota di Charles Perrault. Toni più cupi caratterizzano la Cenerentola dei Grimm, resa ‘più umana’ sin dall’incipit in cui la piccola si trova al capezzale della madre. Sarà lei a raccomandarle: “sii sempre docile e buona, così il buon dio ti aiuterà e io ti guarderò dal cielo e ti sarò vicina". Raccomandazione che Cenerentola non scorderà e che la porterà a realizzare i propri sogni. Così anche nel libretto pensato da Jiří Bubeníček per i quattordici i danzatori della compagnia fiorentina adagiato sull’intramontabile musica di Sergej Prokof’ev composta per la prima edizione del balletto al Bolshoi di Mosca nel 1945.

Immagini