• darkblurbg

    Thanks for Vaselina

    Udine | Teatro Palamostre, Sala Pier Paolo Pasolini
    4 febbraio 2023 ore  20:30
    Acquista il biglietto

Udine | Teatro Palamostre, Sala Pier Paolo Pasolini
4 febbraio 2023 ore  20:30

Intero 20,00 €
Ridotto 17,00 €
Studenti 10,00 €
vai alla biglietteria Contatto
acquista biglietto su vivaticket

Thanks for Vaselina

locandina
anno
2023
testo
drammaturgia Gabriele Di Luca
regia
Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi
interpreti
Gabriele Di Luca (Fil), Massimiliano Setti (Charlie), Pier Luigi Pasino (Annalisa), Carlotta Crolle (Wanda) e Sonia Barbadoro (Lucia)
scene/luci
luci Giovanni Berti
scene Lucio Diana
musiche
musiche originali Massimiliano Setti
e...
costumi Stefania Cempini
produzione
una produzione Marche Teatro / Carrozzeria Orfeo

Sabato 4 febbraio 2023, ore 20.30
Teatro Palamostre, Sala Pasolini

Spettacolo cult di Carrozzeria Orfeo, Thanks for Vaselina ha girato i teatri d’Italia, strappando applausi e ottime recensioni. Nel 2019 è diventato un film Luca Zingaretti e Antonio Folletto.
Thanks for Vaselina racconta la storia di esseri umani sconfitti, abbattuti, lasciati in un angolo dal mondo che prima li ha illusi, sfruttati e poi tragicamente derisi. È il controcanto degli “ultimi” e degli esclusi dal mondo del successo e del benessere.
In un esistenzialismo da taverna dove ogni desiderio è fallimento, genitori disperati e figli senza futuro combattono nell’ istante che gli è concesso per la propria sopravvivenza, vittime e carnefici della lotta senza tempo per il potere e per l’amore, in una continua escursione fra la realtà e l’assurdo, fra il sublime e il banale.

Lo scenario di partenza di Thank for Vaselina è fantapolitico: gli Stati Uniti d’America, con il sostegno dei paesi alleati, hanno deciso di bombardare il Messico, distruggendo tutte le piantagioni di droga e classificando le numerose vittime come “effetti collaterali”, con il pretesto di “esportare” la propria democrazia.
Fil, cinico-disilluso, e Charlie, determinato animalista e difensore dei diritti civili, entrambi trentenni e con un futuro incerto, coltivano nel loro appartamento grossi quantitativi di marijuana e, con due opposte motivazioni, decidono di tentare il colpo della propria vita: invertire il normale andamento del mercato della marijuana esportandola dall’Italia al Messico. Ai due spacciatori si aggiungeranno Wanda, una trentenne obesa, insicura e membra di un fallimentare corso di autostima, e Lucia, madre di Fil, una cinquantenne frustrata appena uscita da una clinica per disintossicarsi dal vizio che la perseguita. Tutto si complica, però, quando dopo quindici anni di assenza, torna a casa il padre di Fil ed ex marito di Lucia...

Immagini