Spierdûts

Teatro Incerto

locandina
anno
2024
testo
di Giovanni Visentin, Fabiano Fantini, Claudio Moretti, Elvio Scruzzi
produzione
CSS Teatro stabile di innovazione del FVG / Teatro Incerto

Tre clown, anziani e stanchi, si ritrovano a condividere un alloggio di fortuna ai margini di una grande città. Il circo in cui lavoravano ha chiuso. Il loro agente non si fa più sentire. I fasti di un tempo sono finiti. Sono costretti, per tirare avanti, a fare alcuni lavoretti di fortuna: animazioni ai compleanni, spettacolini di strada, qualche turno di doppiaggio per cartoni animati. Si sentono falliti. Decidono allora di compiere un’azione eclatante affinché la loro arte venga riconosciuta e i loro nomi ancora scritti sui giornali; ma sono goffi, ridicoli, pieni di paura. Non importa, il rifugio in cui vivono è un’oasi dove spazio e tempo sono relativi, un luogo dove poter mettere ancora in scena la loro comicità.