la sede css
news 2021/2022 | “Futuro Passato”: pubblicati i nomi dei vincitori del bando di drammaturgia

“Futuro Passato”: pubblicati i nomi dei vincitori del bando di drammaturgia

Si rendono noti i nomi dei quattro drammaturghi vincitori del bando Futuro Passato ricordare la memoria, il progetto a cura dell’Associazione Culturale Tinaos in collaborazione con CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia realizzato con il contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e Fondazione Friuli, che coniuga formazione, creazione e produzione declinando il tema della memoria in ogni suo aspetto. Sono partner di Futuro Passato ricordare la memoria: Comune di Udine, Comune di Cervignano, Comune di Buttrio, Azienda Sanitaria Universitaria Friuli Centrale, Athena città della psicologia, ANTEAS FVG, Associazione Culturale RicercArti, Mimetós, Bottega Errante edizioni, partner tecnici Sonar e B&B I Personaggi.

La giuria composta da Fabrizio Arcuri (regista e co-direttore artistico CSS), Federico Bellini (drammaturgo e tutor di Futuro Passato), Luisa Schiratti (co-direttrice artistica CSS) e Tommaso Tuzzoli (regista e direttore artistico di Futuro Passato) dichiara all’unanimità vincitori del progetto Caroline Baglioni, Alessandra Di Lernia, Jacopo Giacomoni e Alice Torriani con la seguente motivazione:

«Rinnoviamo il ringraziamento agli/lle autori/ici che hanno partecipato al bando, la qualità dei testi inviati è in media molto alta e ogni scritto è assolutamente degno d'interesse. Ciò conferma la vitalità e il potenziale della drammaturgia italiana, che ci auspichiamo trovi sempre più spazio nei circuiti teatrali. Riguardo alle scelte che hanno portato alla selezione dei/lle quattro autori/ici che prenderanno parte a “Futuro Passato – ricordare la memoria”, esse vanno nella direzione di creare un team di lavoro il più possibile omogeneo, intergenerazionale, in grado di collaborare alla riuscita dell'intero progetto. La giuria ha optato per quattro autori/autrici che abbiano già una buona familiarità con la pratica scenica, anche nelle vesti di attore/attrice, portando così valore aggiunto all'indagine sul campo, fondamentale per la natura peculiare di questo bando. Inoltre riteniamo ciascuno dei selezionati già in possesso di un proprio, originale linguaggio teatrale, potenzialmente fecondo per un progetto legato al tema della memoria, declinabile in più aspetti, anche formali oltreché di contenuto; un processo di indagine sull'innovazione drammaturgica che ci pare già insito nel lavoro e nel curriculum artistico dei selezionati, che ci auguriamo si traduca in un’occasione per dare loro anche un meritato e maggiore risalto in termini di visibilità e di fruizione pubblica».
 
Seguiti in tutte le fasi del lavoro dal tutor Federico Bellini, drammaturgo, autore e traduttore dall’esperienza internazionale, i quattro autori vincitori indagheranno il complesso e affascinante tema della memoria partendo dalla "memoria nella drammaturgia" per poi avventurarsi in un percorso che li porterà a lavorare in residenza artistica in spazi pubblici e privati dei Comuni coinvolti, da aprile agli inizi di maggio. Potranno avvalersi di un continuo confronto con enti, istituzioni e comunità grazie all'esperienza offerta di sei laboratori che affronteranno anche a livello medico-scientifico la memoria e avranno inoltre la possibilità di interagire con una comunità virtuale per mezzo della piattaforma Sonar.
«Affrontare il tema della memoria – spiega Tommaso Tuzzoli di Tinaos, ente capofila del progetto – nasce dall’esigenza di chiarire e analizzare in profondità lo spazio e il tempo in cui siamo immersi e travolti e rimettere al centro la componente relazionale. Le recenti e attuali difficoltà storiche hanno riportato alla luce diversi aspetti della nostra realtà con cui l’umanità dovrà inevitabilmente fare i conti. Perché abbiamo avuto bisogno di una pandemia per ritornare a interrogarci? Perché viviamo in un continuo stato di conflitto piuttosto che ricreare il senso di comunità? Il progetto Futuro Passato parte da questo: guardare al futuro consapevoli del ricordo passato, guardare al futuro riflettendo e depositando ognuno in sé una riflessione su quanto avvenuto e sta avvenendo. Ricordare la memoria per migliorarsi».

Al termine del periodo di ricerca sul campo, il lavoro di scrittura continuerà sotto la supervisione del tutor per via telematica. Si arriverà al termine del progetto con la composizione di quattro nuovi testi: uno vincerà il premio di produzione, agli altri tre sarà garantita la presentazione del testo al pubblico e agli operatori del settore in forma di lettura scenica.

Saranno inoltre resi disponibili sulla piattaforma Sonar, www.ilsonar.it, i testi teatrali pervenuti durante la seconda fase del progetto richiesti ai dodici ai autori selezionati, Roberto Simonte, Fabio Pisano, Giulia Cermelli, Caroline Baglioni, Jacopo Giacomoni, Alice Torriani, Emanuele D’Errico, Nicolò Sordo, Marco Morana, Alessandra Di Lernia, Elvira Scorza, Eliana Rotella.