• darkblurbg

    Gli sposi, romanian tragedy

    Cervignano | Teatro Pasolini
    16 dicembre 2020 ore  20:45

Cervignano | Teatro Pasolini
16 dicembre 2020 ore  20:45

Intero 15,00 €
Ridotto 12,00 €
Studenti 8,00 €
vai alla biglietteria Pasolini

Gli sposi, romanian tragedy

locandina
anno
2020
testo
David Lescot
regia
regia e interpretazione Elvira Frosini e Daniele Timpano
scene/luci
disegno luci Omar Scala
scene e costumi Alessandro Ratti
produzione
Gli Scarti / accademia degli artefatti / Kataklisma teatro


16 dicembre 2020, ore 20:45
Cervignano, Teatro Pasolini

Gli sposi | romanian tragedy
racconta di “un'ordinaria” coppia di potere, i leader rumeni Nicolae Ceausescu ed Elena Petrescu.
Dittatori capricciosi e sanguinari, questi Macbeth e Lady Macbeth dei Balcani hanno seminato la paura nel popolo rumeno per oltre 20 anni per poi finire sommariamente giustiziati davanti alle telecamere, sotto gli occhi del mondo, il 25 dicembre 1989. La loro è una storia d’amore e politica che ha segnato la storia contemporanea.

Elvira Frosini e Daniele Timpano, attori e autori di uno dei più interessanti sodalizi artistici di questi anni,  tratteggiano e innescano nuovi interrogativi su questa coppia tirannica a partire dal testo del drammaturgo francese David Lescot, il quale descrive così la sua pièce:
Un uomo e una donna. Delle persone molto ordinarie, nella Romania del XX secolo. Entrambi vengono dalla campagna. Un po’ nello stesso modo l’uno e l’altra si ritrovano a militare nel Partito Comunista. Niente sembra distinguerli dai loro compagni. Tranne il fatto che sono un po’ meno dotati della media. Sono delle creature senza smalto in un mondo senza orizzonte”.
 
“Cosa sappiamo di Nicolae Ceausescu ed Elena Petrescu? Cosa sappiamo della Romania? Erano così come ce li hanno raccontati? Che ne è stato del Comunismo? E qual è stato il destino della Romania dopo la loro caduta? Abbiamo cercato di voler un po' di bene a questi due personaggi, descritti come due tiranni cinici ed esaltati dal delirio di onnipotenza ma anche come due comuni pensionati, due povere figure anche un po' tenere e indifese, verso le quali non si potesse non provare una impossibile empatia”.
Elvira Frosini e Daniele Timpano

Immagini