Residenza 21 - Novadroga

DIALOGHI / RESIDENZE DELLE ARTI PERFORMATIVE A VILLA MANIN

Residenza 21
Villa Manin, Spazio Residenze

24 settembre – 3 ottobre 2017 (1a parte)
25 ottobre – 3 novembre 2017 (2a parte)
NOVADROGA
FoodFaction

Carotaggio2.jpg

Equipe artistica
Paolo Fagiolo attore, regista; Andrea Gulli computer music, electronics; Massimo Mucchiut videomaker; Federico Petrei videomapping, interaction designer

Residenza aperta al pubblico 
venerdì 3 novembre 2017, ore 19.00 e 21.00
Villa Manin di Passariano, Esedra di Ponente

FoodFaction, è la fase iniziale di indagine di un progetto del collettivo dedicato al cibo, alla sua produzione industriale e alle implicazioni che essa ha sulla nostra vita come singoli e come comunità planetaria.  
Il cibo diventa paradigma del nostro tempo. Luogo da cui osservare ciò che avviene nel mondo: la diversità culturale di volta in volta strumentalmente sottolineata o negata dalla globalizzazione, la sofisticazione e/o la semplificazione riduttiva dell’informazione, l’espropriazione dalla naturalità a favore dell’interesse economico/finanziario.
Il progetto ha dialogato con differenti spazi del comprensorio di villa Manin per abitarli e vestirli in una dimensione prettamente installativa e performativa, dove la parte sonora e le immagini hanno ricreato lo spazio e raccontato, integrate con azioni fisiche, contesti e concetti. L'introduzione di tecnologie di modificazione dell’immagine e del suono che permettano l’interazione con i movimenti dei corpi in scena e dei corpi degli spettatori presenti.

Novadroga è un collettivo artistico informale fondato nel 2009 che riunisce professionisti provenienti da differenti discipline artistiche (teatro, musica, videomaking, visual design) e che negli anni ha sviluppato un proprio percorso volto all’innovazione del linguaggio scenico e performativo. All’innovazione abbinano tematiche ritenute scomode come pedofilia e mass–murder, trattate in Thru Hate & Anger voll. 1 e 2 senza giudizio morale o consolazione ma piuttosto col gusto del paradosso che produce senso. Si sono inoltre confrontati anche con classici e icone più o meno recenti, come John Lennon in Lennonsense, Dickens, in una versione “splatter”di uno dei capitoli più oscuri tratti dall’Oliver Twist, quello della storia di Sykes e Nancy, o come Le avventure del bravo soldato Svejk.

CSS Teatro stabile di innovazione del FVG
T. +39 0432 504765 info@cssudine.it
ERPaC Ente Regionale per il Patrimonio Culturale del FVG
T. +39 0432 821211 info@villamanin.it – www.villamanin.it 



Immagini