Udine | Teatro Palamostre, Sala Carmelo Bene
EPISODIO 2
14, 15, 16 dicembre
18, 19, 20 gennaio
8, 9, 10 febbraio
ore 19.00 → 21.00

Ufficio ricordi smarriti

Dopo la trascinante esperienza collettiva di N46°-E13° con cui si è aperta la stagione di Teatro Contatto 35 e il felice debutto dello spettacolo EU Europa Utopia – Lady Europe al Mittelfest 2017 (nell’evento sull’Europa condiviso con altri quattro teatri di produzione regionali), il gruppo di cittadini che hanno scelto di collaborare ai progetti di arte partecipata del CSS, si sono ritrovati per proseguire i laboratori del progetto a cura di Rita Maffei.

locandina
anno
2017
testo
progetto e regia Rita Maffei
interpreti
con i partecipanti al collettivo N46°-E13° Josefina Balaguer, Valter Bertuzzi, Mario Bodini, Ilaria Borghese, Serena Bruno, Bruno Chiaranti, Emanuela Colombino, Manuela Daniel, Ada Delogu, Laura Ercoli, Antonietta Ermacora, Daniela Fattori, Massimo Franceschet, Tiziana Franzolini, Mariantonietta Giffoni, Gianna Gorza, Loris Indri, Milica Jacimovic, Lara Lagomarsino, Ornella Luppi, Donatella Mazzone, Fedra Modesto, Emanuela Moro, Laura Nazzi, Silvia Palmano, Emanuela Pilosio, Dania Rizzardi, Luisa Schiratti, Luca Soprano, Ilenia Spallino, Anna Spironelli, Andrea Tami, Valentina Toffoletti, Hava Toska, Pilar Vila Piqueras, Federica Visentin, Enea Zancanaro
e...
spazio scenico e installazioni Luigina Tusini
assistente alla regia Ada Delogu
produzione
CSS Teatro stabile di innovazione del FVG

dal 7 dicembre al 26 maggio
durata episodi 30 minuti (ogni episodio viene replicato a ciclo continuo. gli spettatori entrano uno alla volta)

ore 19.00 → 21.00
Udine, Teatro Palamostre, Sala Carmelo Bene

Il 21 dicembre alle ore 18 al Teatro Palamostre La scuola dello sguardo - lezione #1. Il teatro dopo il teatro, a cura di Roberto Canziani (DAMS - Università di Udine) ingresso libero

Ufficio ricordi smarriti è un luogo fisico e mentale che custodisce, fa emergere, confronta memorie e affioramenti delle tante identità che il tempo ci ha visto assumere e ci ha fatto vivere.

Quali e quante sono le nostre identità?
Come e quando cambia la nostra identità nell’arco della vita?
Quali sono i segni che lasciamo dietro di noi?
La nostra identità risiede nella nostra memoria.
Ognuno di noi è ciò che lascia nella memoria di chi incontra.
E’ quindi il tempo che crea ciò che sono?
E’ il tempo che cambia ciò che sono?

Questi sono solo alcuni dei temi su cui il Collettivo N46-E13 ha lavorato alla ricerca di storie da raccontare, emozioni da incarnare, ricordi da regalare ai singoli spettatori che visitano l’Ufficio ricordi smarriti.

“Se siamo ciò che ricordiamo e ciò che gli altri ricordano di noi, cosa può accadere se perdiamo un ricordo? Attraverso l’esperienza teatrale, cerchiamo la chiave per ricordare chi siamo, i pezzetti smarriti di chi siamo stati, di chi saremmo potuti essere e di chi potremo ancora essere. Verranno regalati ricordi altrimenti impossibili da vivere, saranno ritrovati ricordi altrimenti persi per sempre, saranno creati ricordi altrimenti inesistenti.
L’Ufficio che custodisce i Ricordi Smarriti si aprirà ogni giorno per poter ritrovare un pezzetto delle nostre identità.
Durante il laboratorio che ha preceduto la messa in scena dello spettacolo, è emersa chiaramente la necessità di creare un rapporto intimo, personale con lo spettatore: i partecipanti/attori regalano ad ogni spettatore una parte di sé e solo in una relazione individuale questo sarebbe stato possibile. Mi è stato subito chiaro, quindi, quale fosse il dispositivo scenico necessario: un luogo da percorrere e da visitare individualmente costituito da 10 stanze della memoria, all’interno delle quali lo spettatore potesse entrare fisicamente e mettersi in relazione al mondo della memoria di ogni partecipante.
Il progetto partecipativo si è costruito quindi a misura dei cittadini partecipanti che hanno portato ricordi, testi personali o letterari, spunti tratti dalla memoria propria o altrui, su cui abbiamo scritto e organizzato la drammaturgia dello spettacolo, in una complessa e articolata giustapposizione e contrapposizione di elementi, accuratamente preparata per ogni episodio.”
Rita Maffei

Basta sfogliare le decine di pagine del quaderno che raccoglie i commenti e le impressioni a caldo lasciate dagli spettatori al termine di ogni episodio, per capire “l’effetto Ufficio ricordi smarriti”.
Potente, emozionante, commovente.
Un bagno nei ricordi e nella memoria, che accompagna alla ricerca del senso profondo del Tempo nelle nostre vite. Una ricerca che riguarda, e riesce a coinvolgere, inevitabilmente tutti.
Teatro immersivo, arte partecipata, esperienza ravvicinata. Sono tutte possibili definizioni per questo progetto che per molti spettatori è un appuntamento da collezionare episodio dopo episodio e che per 6 mesi ha registrato un costante sold out.

Ufficio ricordi smarriti è una produzione CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, ideata e diretta da Rita Maffei per il Collettivo N46°-E13°, laboratorio permanente di cittadini che ha scelto di chiamarsi proprio con le coordinate geografiche di Udine.
Ufficio ricordi smarriti ha percorso l’intera stagione di Teatro Contatto 36 a Udine, presentando ogni settimana uno dei 7 episodi del ciclo, da novembre 2017 a maggio 2018.
Ma per mettere a fuoco il senso e il formato del progetto, bisogna proprio testarlo e provare a varcare, da spettatori, la soglia della sala che ospita l’Ufficio ricordi smarriti.
Ogni spettatore - ne entra uno, da solo, ogni 4 minuti – si scoprirà destinatario di una rappresentazione che lo accoglie mettendolo a suo agio e in una forte relazione di con gli interpreti e i luoghi che visiterà durante un percorso, in un viaggio sui temi del Tempo, della Memoria e dell’Identità. 
E’ a partire dalle pagine di un libro – L’ordine del Tempo del fisico Carlo Rovelli -  che nasce infatti il lavoro di laboratorio che ha portato alla messa in scena dei 7 episodi.
Ogni episodio è composto da 10 racconti, ognuno proposto e narrato da uno o più partecipanti al progetto.
Il dispositivo scenico è costituito da uno spazio definito da un percorso di 10 stanze (allestite da Luigina Tusini, in un progetto artistico che ha visto 60 stanze con 60 diversi allestimenti per ogni scena) all’interno del quale lo spettatore è invitato a entrare e a vivere il ricordo.
Ufficio ricordi smarriti coinvolge così con il suo narrare su piccola scala, sempre sottovoce e intimo, che ha il sapore di un appuntamento da gustare a ritmo lento, ascoltando le emozioni che i racconti, le atmosfere, gli incontri a tu per tu, generano.

Episodio 1
7-8-9 dicembre
11-12-13 gennaio
1-2-3 febbraio
con JJosephina Balaguer, Valter Bertuzzi, Ada Delogu, Laura Ercoli, Antonietta Ermacora, Daniela Fattori, Donatella Mazzone, Emanuela Moro, Federica Visentin, Enea Zancanaro
con la consulenza coreografica di Laura Della Longa 

Episodio 2
14-15-16 dicembre
18-19-20 gennaio
8-9-10 febbraio
con Emanuela Colombino, Ada Delogu, Antonietta Ermacora, Daniela Fattori, Emanuela Moro, Silvia Palmano, Ilenia Spallino, Hava Toska, Pilar Vila Piqueras

Episodio 3

21-23 dicembre
25-26-27 gennaio
15-16-17 febbraio
con Josephina Balaguer, Ilaria Borghese, Ada Delogu, Massimo Franceschet, Gianna Gorza, Milica Jamovic, Lara Lagomarsino, Dania Rizzardi, Andrea Tami

Episodio 4
22-23-24 febbraio
15-16-17 marzo
5-6-7 aprile
con Emanuela Colombino, Ada Delogu, Antonietta Ermacora, Daniela Fattori, Tiziana Franzolini, Donatella Mazzone, Emanuela Moro, Ilenia Spallino, Anna Spironelli

Episodio 5
1-2-3 marzo
22-23-24 marzo
12-13-14 aprile
con Josephina Balaguer, Serena Bruno, Bruno Chiaranti, Emanuela Colombino, Manuela Daniel, Ada Delogu, Laura Ercoli, Daniela Fattori, Tiziana Franzolini, Mariantonietta Giffoni, Fedra Modesto, Federica Visentin

Episodio 6
8-9-10 marzo
29-30-31 marzo
19-20-21 aprile
con Ada Delogu, Tiziana Franzolini, Loris Indri, Ornella Luppi, Laura Nazzi, Silvia Palmano, Luisa Schiratti, Andrea Tami, Hava Toska, Valentina Toffoletti, Pilar Vila Piqueras

Episodio 7
10-11-12 maggio
17-18-19 maggio
24-25-26 maggio
con Josefina Balaguer, Valter Bertuzzi, Ilaria Borghese, Serena Bruno, Bruno Chiaranti, Emanuela Colombino, Manuela Daniel, Ada Delogu, Laura Ercoli, Antonietta Ermacora, Daniela Fattori, Massimo Franceschet, Tiziana Franzolini, Mariantonietta Giffoni, Gianna Gorza, Loris Indri, Milica Jacimovic, Lara Lagomarsino, Ornella Luppi, Donatella Mazzone, Fedra Modesto, Emanuela Moro, Laura Nazzi, Silvia Palmano, Emanuela Pilosio, Dania Rizzardi, Luisa Schiratti, Ilenia Spallino, Anna Spironelli, Andrea Tami, Valentina Toffoletti, Hava Toska, Pilar Vila Piqueras, Federica Visentin, Enea Zancanaro 

Percorsi in doppia visione
Episodi Ufficio ricordi smarriti + spettacoli di Teatro Contatto 36

7 dicembre
Episodio 1 + Miseria & Nobiltà
16 dicembre
Episodio 2 + Prélude
12, 13 gennaio
Episodio 1 + Tropicana
20 gennaio
Episodio 2 + Pueblo
10 febbraio
Episodio 2 + Bermudas
15 febbraio
Episodio 3 + La vita ferma: sguardi sul dolore del ricordo
24 febbraio
Episodio 4 + Bau#2
10 marzo
Episodio 6 + Chroma_don’t be frightened of turning the page
17 marzo
Episodio 4 + Philip Seymour Hoffman, par exemple
24 marzo
Episodio 5 + La paranza dei bambini
14 aprile
Episodio 5 + Über Raffiche

Immagini