Udine | Teatro S. Giorgio
12 febbraio ore 21
13 febbraio ore 21.30

MDLSX

Appartenere alle molteplicità. Non alle categorie imposte. Uno scandaloso coming out teatrale, che dialoga con la storia di Calliope/Cal del romanzo Middlesex. Un inno lisergico e solitario alla libertà di divenire, al gender bending.

locandina
anno
2015
testo
drammaturgia Daniela Nicolò e Silvia Calderoni
regia
Enrico Casagrande e Daniela Nicolò
interpreti
Silvia Calderoni
e...
suoni Enrico Casagrande
in collaborazione con Paolo Baldini e Damiano Bagli
luce e video Alessio Spirli
produzione
produzione Motus 2015
in collaborazione con La Villette - Résidence d’artistes 2015 Parigi, Create to Connect (EU project) Bunker/ Mladi Levi Festival Lubiana, Santarcangelo 2015 Festival Internazionale del Teatro in Piazza, L’arboreto - Teatro Dimora di Mondaino, MARCHE TEATRO
con il sostegno di MiBACT, Regione Emilia Romagna


12 febbraio ore 21
13 febbraio ore 21.30
Udine, Teatro S. Giorgio

Il 12 febbraio, al termine dello spettacolo, Silvia Calderoni incontra il pubblico

MDLSX è uno “scandaloso” viaggio teatrale dell’attrice e performer Silvia Calderoni che si avventura in questo esperimento dall’apparente formato del dj/vj set, per dare inizio a una esplorazione sui confini.
Frammenti d’autobiografia, playlist di una vita mixate dal vivo, filmini di famiglia e clip delle sue performance, assieme a innesti e parallelismi con la storia di Cal/Calliope l’ermafrodito protagonista del romanzo Middlesex di Jeffrey Eugenides, creano un cortocircuito postmoderno per una nuova performance androgina e animalesca, sincera e mozzafiato.

MDLSX è ordigno sonoro, inno lisergico e solitario alla libertà di divenire, al gender b(l)ending, all’essere altro dai confini del corpo, dal colore della pelle, dalla nazionalità imposta, dalla territorialità forzata, dall’appartenenza a una Patria. Meglio piuttosto essere per una “appartenenza aperta alle Molteplicità”, come sostiene la filosofa femminista Rosi Braidotti, teorica di una identità post-nazionalista. Ed è verso la fuoriuscita dalle categorie – tutte, anche artistiche – che MDLSX tende. In MDLSX collidono brandelli autobiografici ed evocazioni letterarie e sulla confusione tra fiction e realtà MDLSX oscilla – da Gender Trouble a Undoing Gender. Citiamo Judith Butler che, con A Cyborg Manifesto di Donna Haraway, il Manifesto Contra-sexual di Paul B. Preciado e altri cut-up dal caleidoscopico universo dei Manifesti Queer, tesse il background di questa Performance-Mostro”.
Motus

Lo spettacolo sarà accompagnato da due incontri nell’ambito di Identità a Contatto, un nuovo percorso: il primo, il 12 febbraio, con la protagonista, subito al termine dello spettacolo e in dialogo con gli spettatori presenti. Il secondo, intitolato INTRSX: raccontiamo l’intersessualità, è in programma la mattina di sabato 13 febbraio ore 11-13, sempre al Teatro S.Giorgio (ingresso libero), organizzato da Arcigay Friuli e ArciLesbica Udine in collaborazione con il CSS e la Commissione pari opportunità del Comune di Udine, con interventi di Elena Toffolo, psicologa, Claudia Balsamo (socia di AISIA), Cinzia Del Torre (assessore alle pari opportunità del Comune di Udine), Alessandro Baldo (Arcigay Friuli), Nastassia Nardini (ArciLesbica Udine) e la protagonista di MDLSX Silvia Calderoni. Modera l’incontro Federica Rizzi (Arcigay Friuli). Gli eventi rientrano nel calendario del Treviso Pride


inoltre per Tx2 / Udine, Teatro Palamostre / Viva Pasolini!
13 febbraio ore 19.30
Il treno / Rita Maffei



Biglietti singoli
Intero 18.00 € / Ridotto 15.00 € / Studenti 12.00 €

Promozione T×2
doppio spettacolo posto unico 22.00 €

ContattoCard: scopri tutte le riduzioni

Immagini