la sede css
news 2020/2021 | Arte e scienza: il teatro diventa virtuale con lo spettacolo I misteri della luce 1.0 sviluppato da Virtew

Arte e scienza: il teatro diventa virtuale con lo spettacolo I misteri della luce 1.0 sviluppato da Virtew

Il teatro in realtà virtuale: un’esperienza in prima persona di visioni fantasy sviluppate dal team udinese Virtew accompagna lo spettatore nella scoperta di “I misteri della luce 1.0”
Lo spettacolo, ideato per ESOF 2020 e coprodotto dal CSS di Udine, debutta per la stagione Teatro Contatto Blossoms Fioriture lunedì 31 agosto alle ore 18.30 alla Chiesa di San Francesco di Udine e replica fino al 3 settembre.
Anteprima, giovedì 27 agosto al Teatrino Franco e Franca Basaglia a Trieste.
Attorno allo spettacolo e in collaborazione con Mittelfest il direttore artistico Haris Pasovic e il neuroscienziato Giacomo Rizzolatti saranno i protagonisti – 1 settembre ore 20.30 al Teatro Ristori di Cividale – della conferenza Empatia arte e scienza.

Speculazione, scienza, arte tre strade, un solo oggetto: la luce. Da quando l’uomo ha aperto gli occhi, ha instancabilmente cercato di comprenderne la natura, la sua sostanza, il suo funzionamento. Si tratta di un faticoso e lungo cammino compiuto da fisici e scienziati, filosofi e letterati e compiuto dagli artisti spinti ad afferrare la chiave della sua rappresentazione.
Da queste riflessioni nasce lo spettacolo in realtà virtuale I misteri della luce 1.0, sviluppato dai VR artist del team creativo udinese di VirtewVirtual Reality Productions coprodotto con il CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia e ideato per ESOF 2020, Trieste Capitale della Scienza 2020.
L’anteprima dello spettacolo è in programma giovedì 27 agosto alle ore 21 al Teatrino Franco e Franca Basaglia a Trieste per ESOF 2020 mentre il debutto è previsto lunedì 31 agosto alle ore 18.30 e replica martedì 1 settembre alle ore 18.30 e 21, mercoledì 2 settembre alle ore 21 e giovedì 3 settembre alle ore 18.30 e 21 alla ex Chiesa di S. Francesco di Udine all’interno della Stagione Teatro Contatto Blossoms Fioriture
Attorno allo spettacolo, in collaborazione con Mittelfest, il prof. Giacomo Rizzolatti e il direttore del Festival cividalese Haris Pasovic si confrontano martedì 1 settembre alle ore 20.30 al Teatro Ristori di Cividale su Empatia arte e scienza (ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria biglietteriamittelfest@gmail.com).
In occasione del suo arrivo in Regione, il prof. Giacomo Rizzolatti riceverà, lunedì 31 agosto ore 11.30 alla Loggia del Lionello, il sigillo della città di Udine.
Infine martedì 1 settembre alle ore 12, lo stesso Rizzolatti terrà una lezione in teams all’Università degli Studi di Udine introdotta dalla prof.ssa Marisa Michelini.
Lo spettacolo I misteri della luce 1.0, realizzato con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, Università degli studi di Udine, Fondazione Friuli, GIREP – International Research Group on Physics Teaching (partner di progetto) e del Festival Estivo del Litorale, intende accompagnare lo spettatore verso la conoscenza dei primi fondamenti su cui si fonda la più attuale rappresentazione della luce ovvero la meccanica quantistica.
Attraverso un’esperienza “dal vivo e in realtà virtuale”, condotta dal prof. Daniele Buongiorno e con la voce fuori campo dell’attrice Rita Maffei, lo spettatore - dotato di visore - può osservare fenomeni ottici, compiere esperimenti scientifici e darne una interpretazione e, tramite il contributo dell’arte, comprendere che la conoscenza della natura della luce porta con sé la comprensione stessa del rapporto dell’uomo con ciò che lo circonda, nello spazio e nel tempo.
Lo sviluppo e applicazione VR sono di Alessandro Passoni. La creazione dello spettacolo si è avvalsa della consulenza scientifica della prof.ssa Marisa Michelini – didattica della Fisica presso l’Università degli Studi di Udine, del prof. Lorenzo Santi, del prof. Alberto Stefanel e di quella artistica del regista Fabrizio Arcuri.
I misteri della luce 1.0 si conclude con la performance Luce della compagnia Masque Teatro che vede la danzatrice Eleonora Sedioli duettare con due Tesla Coil, costruiti dall’ingegnere e regista Lorenzo Bazzocchi, seguendo fedelmente le linee di progetto originali del grande scienziato serbo-americano Nikola Tesla.
La prenotazione è obbligatoria, in prevendita al Teatro Palamostre, orario: dal lunedì al sabato, ore 17.30-19.30 o in prevendita online sul circuito vivaticket. biglietteria@cssudine.it – tel. 0432.506925.