la sede css
news 2018/2019 | Tx2 Teatri Palamostre e S.Giorgio

Tx2 Teatri Palamostre e S.Giorgio

Il nuovo progetto con un focus sulle nuove generazioni  ideato e realizzato in partnership fra CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, Conservatorio statale di musica “Jacopo Tomadini” e Università degli Studi di Udine

Tx2 Teatri Palamostre e S. Giorgio
è un nuovo progetto per una stagione di teatro, musica, danza, incontri e laboratori a Udine, ideato in un partenariato che mette in forte relazione  CSS Teatro stabile di innovazione del FVG, Conservatorio statale di musica “Jacopo Tomadini” e Università degli Studi di Udine.

Tx2 coinvolge, da quest’anno, nuovi interlocutori e partner, con l’obiettivo di fare un ulteriore passo in avanti per potenziare la partecipazione alla vita culturale e artistica della città, in relazione ai suoi spazi, luoghi di proposta culturale, ai programmi artistici, ai suoi pubblici e ai cittadini, dedicando particolare attenzione al coinvolgimento delle nuove generazioni.

CSS, Università e Conservatorio di Udine si mettono in rete e collaborano ad una programmazione annuale  di spettacolo dal vivo e attività culturali,  il cui focus è centrato sulle nuove generazioni e sull’apertura di un dialogo fra generazioni e i diversi pubblici e fruitori delle attività e delle sale teatrali.
Il Teatro Palamostre e il Teatro S.Giorgio si propongono alla città come motori di vita culturale e sociale, tramite una proposta  continuativa teatrale e musicale, di ospitalità e di produzione, nuovi percorsi musicali, che si integrano con attività di formazione, di conoscenza, approfondimento, ricerca, a occasioni per incontri,  cicli di conferenze per la formazione dello spettatore contemporaneo, esposizioni e installazioni, attività di partecipazione e aggregazione sociale, tutte attività che esprimono e integrano le vocazioni e le funzioni specifiche dei tre i partner del progetto.



LE COMPONENTI DEL PROGETTO

1_Il Progetto artistico di spettacolo dal vivo

Tx2 Teatri Palamostre e S. Giorgio è di fatto un programma articolato di offerta culturale e artistica che si compone degli appuntamenti delle stagioni teatrali curate dal CSS Teatro stabile di innovazione del FVG -  la stagione di Teatro Contatto 37, la stagione in matinée di ContattoTIG per le nuove generazioni, gli appuntamenti pomeridiani Contatto TIG per le famiglie - dell’attività di creazione, di allestimento, prove e i debutti degli spettacoli di produzione e co-produzione del CSS come Centro di produzione teatrale riconosciuto dal Ministero per i beni e le attività culturali, dei momenti di creazione dei progetti di Teatro partecipato aperti ai cittadini.
Con il Conservatorio di Udine Tx2 inaugura una nuova stagione concertistica di 8 appuntamenti pensata come spazio aperto ai giovani musicisti – studenti e diplomati del Conservatorio - in formazioni solistiche, orchestrali e da camera.  Per la prima volta realizzeremo un intero ciclo di concerti dedicato alle migliori risorse artistiche che trovano nella nostra città il punto di partenza per la propria carriera,
con il desiderio di rendere sistematico il collegamento tra la formazione artistica e il mondo professionale.

Dal mese di marzo 2019, un appuntamento fisso settimanale arricchirà la programmazione anche con una Jazz Zone, vitalizzando anche diversi spazi del teatro, a seconda delle formazioni che si esibiranno – dal Blubar alla sala Carmelo Bene e al foyer, fino alla Sala Pasolini che potrà ospitare i concerti dell’Orchestra Jazz del Conservatorio.
In ottobre 2018 verrà lanciata una call per la partecipazione al  primo Palio musicale della città, un contest aperto agli studenti delle scuole superiori di Udine, realizzato dal CSS con  la collaborazione del  Conservatorio nel mese di aprile 2019.

2_ Il Progetto  culturale
Tx2  coniuga l’offerta artistica ad un’articolata proposta di approfondimento culturale. Il ruolo e la funzione dell’Università degli Studi di Udine costituiscono, in tal senso, il pilastro di una serie di iniziative di conoscenza, scambio di saperi, condivisione di esperienze e confronto fra generazioni.  I due teatri e l’ateneo entrano in sintonia e dialogo serrato per integrare una proposta culturale a 360 gradi che risponderà alla necessità di un teatro capace di interpretare in maniera contemporanea il proprio ruolo e la propria funzione sociale.

2.1_La scuola dello sguardo e dell’ascolto

Una delle attività principali del progetto Tx2 sarà l’ulteriore ampliamento de La scuola dello sguardo e dell’ascolto, il ciclo di incontri dedicati alla “formazione dello spettatore contemporaneo” avviato già nel corso della stagione precedente con la consulenza di
Roberto Canziani (docente DAMS Gorizia – Università di Udine), che si aprirà alla musica, al cinema e alla multimedialità, per coinvolgere docenti dell’Università di Udine e del Conservatorio, assieme a giornalisti, esperti, studiosi.
Le lezioni della Scuola sono incontri informali, non frontali, e sono supportate da video, ascolti musicali, accompagnamenti musicali dal vivo, che offrono panoramiche e chiavi di lettura dei principali formati
artistici del contemporaneo come della tradizione.

2.2_I Laboratori

Da ottobre 2018 a giugno 2019, il CSS curerà un ciclo di laboratori teatrali aperti alla partecipazione degli studenti dell’Università di Udine e gratuiti, Il percorso prevede un centro permanente di lavoro e un punto informazioni negli spazi del Teatro Palamostre.
I laboratori saranno trimestrali (ottobre-dicembre 2018; gennaio-marzo 2019; aprile-giugno 2019) e saranno condotti da tre attori e registi, Gabriele Benedetti, Rita Maffei, Nicoletta Oscuro, e si apriranno a momenti finali  di restituzione al pubblico. 
Rita Maffei condurrà anche un laboratorio per docenti e studenti in cui metterà al servizio del progetto la sua pluriennale esperienza teatrale per fornire ai partecipanti gli strumenti del “public speaking” assieme a elementi fondamentali di comunicazione, tecniche teatrali di base per  la corretta emissione della voce, la presa di coscienza della propria presenza e postura, la gestione delle emozioni.

2.3_Esperienze di Teatro partecipato


Lo strumento del Teatro partecipato sarà utilizzato per favorire l’incontro fra cittadini di tutte le età e la popolazione studentesca dell’Ateneo e del Conservatorio.
Il Teatro partecipato è una costante della progettualità del CSS. In oltre vent’anni lo stabile d’innovazione di Udine ha aperto di frequente cantieri di produzione alla cittadinanza, a gruppi di spettatori di ogni età e a particolari comunità (giovani e studenti, associazioni culturali, nuovi cittadini stranieri migranti o extracomunitari, operatori e utenti del Dipartimento di salute mentale). Sulla base della consuetudine con questa pratica, CSS vuole coinvolgere anche la popolazione universitaria per ideare, organizzare e realizzare progetti in cui l’esperienza artistica attiva possa creare comunità inedite e valorizzare il senso di appartenenza con incontri imprevedibili e spontanei.
In particolare, Rita Maffei da settembre a dicembre 2018 darà vita a un laboratorio e cantiere di produzione per uno spettacolo intitolato L’Assemblea, incentrato sulla riflessione  sull’eredità della rivoluzione del 1968 nel nostro presente, in termini di valori, stili di vita, militanza. Il punto di vista sarà quello delle donne e il laboratorio sarà aperto trasversalmente a tutte le generazioni, dalle giovani millennials alle donne ormai mature che hanno vissuto il ’68 in prima persona.
Il 6 e 7 dicembre il Teatro Palamostre ospiterà un convegno nazionale “Il Teatro di tutti” che rifletterà sulla diffusione, i formati e gli impieghi del teatro partecipato in Italia ed Europa, con esperti, artisti, compagnie che hanno sviluppato e studiato questa pratica.

2.4_Percorso Teatro&Scienza

Proseguirà anche per la prossima stagione il percorso avviato dal CSS assieme all’Università di Udine dedicato a teatro&scienza, con la consulenza della prof. Marisa Michelini. La divulgazione scientifica trova nel teatro uno strumento possibile di diffusione. 
Si avvierà nel corso dell’autunno una Residenza artistico-scientifica con Virtew, un collettivo friulano che si occupa di realtà virtuale, che svilupperà un progetto multimediale dove la tecnologia AR e VR sperimenta la possibilità di un dialogo e di un impiego funzionale a concept propri delle arti performative.

2.5_Digital Lab

In collaborazione con il Digital Storytelling Lab, il DIUM Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Università degli studi di Udine e la Fondazione Friuli, la stagione ContattoTIG di teatro per le nuove generazioni coinvolgerà  - il prossimo 6 novembre 2018 - studenti delle scuole superiori di secondo grado in una lezione spettacolo su un momento cruciale della storia contemporanea del nostro paese: gli anni di piombo, Clandestinità e prigionia_Le lettere di Aldo Moro dal “Carcere del popolo” e le voci delle BR”, a cura di Paolo Colombo e Chiara Continisio, docenti di Storia dell’Università Cattolica di Milano.